"UFFICI E STRUTTURE DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO PER I QUALI CON DECRETO MINISTERIALE DEL 5 LUGLIO 2004 SONO STATI INDIVIDUATI I SOGGETTI DI CUI ALL'ARTICOLO 2, COMMA 1, LETT. B), DEL D.L/VO DEL 30.04.2008 n° 81":
a) Il dirigente superiore Capo del Servizio Centrale V - Scuola del C.F.S.;
b) Il dirigente della divisione 11^;
c) Il dirigente superiore preposto ai Comandi Regionali (con riferimento anche agli uffici dipendenti: Comandi Provinciali, Coordinamenti Territoriali per l'Ambiente, Coordinamenti Distrettuali, Comandi Stazione, Nuclei Operativi CITES, Unità Operative Territoriali);
d) Il dirigente della divisione 4^ (con riferimento al Centro Operativo Aereo dell'Urbe in Roma ed alle sedi staccate);
e) Il responsabile dell'Ufficio Territoriale per la Biodiversità (con riferimento anche ai Posti fissi dipendenti, nonché ai beni immobili in affidamento ed in comodato).
Il numero dei rappresentanti per la sicurezza è stabilito come segue:
* tre rappresentanti per gli Uffici e Strutture individuati dalle lettere a),b),c),d); * un rappresentante per gli Uffici e Strutture individuati dalla lettera e).

Allegato B
(articolo 28, comma 1)

1- Commissioni Elettorali, seggi elettorali.
Presso ognuna delle sedi di cui all'articolo 27 del presente Accordo, in cui eleggere i rappresentanti per la sicurezza, sono costituite le Commissioni Elettorali e vengono istituiti i seggi elettorali. Le Commissioni Elettorali sono composte dal responsabile dell'Ufficio o della Struttura, con funzione di Presidente, e da un dipendente, non candidato, designato da ciascuna lista. Il Presidente designerà il Segretario della Commissione. Le Commissioni Elettorali istituiscono i seggi. Ove, esclusivamente per carenza di personale, non sia possibile costituire il seggio, la Commissione Elettorale assume anche le funzioni di seggio elettorale. Il Presidente ed il Segretario del seggio vengono nominati dal Presidente della Commissione Elettorale, mentre gli altri componenti vengono designati dalla Commissione sulla base delle indicazioni formulate dai rappresentanti delle liste concorrenti. Alle Commissioni Elettorali sono attribuiti i seguenti compiti:
a) ricevere le liste dei candidati per ognuna delle sedi in cui eleggere i rappresentanti per la sicurezza; b) costituire i seggi elettorali e munirli di urna elettorale; c) fornire ai seggi l'elenco degli aventi diritto al voto; d) provvedere alla affissione all'albo delle liste dei candidati; e) presiedere alle operazioni di voto ed assicurare la correttezza delle operazioni di scrutinio; f) esaminare e decidere su eventuali contestazioni presentate durante le operazioni di voto e/o di scrutinio; g) proclamare il risultato delle elezioni e comunicarlo a tutti i soggetti interessati, nonché all'Ufficio relazioni sindacali.

2 - Indizione delle elezioni e presentazione delle liste.
Novanta giorni prima della scadenza del mandato del rappresentante per la sicurezza, d'intesa con le OO.SS., gli Uffici e le Strutture, di cui all'articolo 27del presente Accordo, indicono le elezioni mediante affissione di apposito avviso nell'Albo presso le strutture in cui si eleggono i rappresentanti per la sicurezza. Le stesse modalità valgono anche in occasione della prima elezione dei rappresentanti per la sicurezza, ovvero nel caso di cessazione dall'incarico da parte di un rappresentante per la sicurezza. Il luogo e il calendario delle operazioni di voto saranno stabiliti dalle Commissioni Elettorali singolarmente per ciascuna sede, e saranno portati a conoscenza del personale.
Le Commissioni Elettorali ricevono le liste dei candidati, le verificano e ne confermano la validità. L'Amministrazione si impegna a favorire la più ampia partecipazione del personale al voto. A tal fine l'apertura dei seggi avverrà per quattro giorni consecutivi, dalle ore 8,30 alle ore 13,30. Per ciascuna lista, il numero dei candidati non può superare il doppio del numero complessivo dei rappresentanti da eleggere. Le liste sono presentate nel termine di quindici giorni dalla data di affissione dell'avviso di cui al comma 1 del presente punto 2); l'ora della scadenza si intende fissata alle ore 14.00 del quindicesimo giorno.
L'elezione si svolge a suffragio universale diretto ed a scrutinio segreto. I candidati potranno essere designati, oltre che dalle OO.SS. anche da almeno venti dipendenti dell'Ufficio o della Struttura presso cui si svolgono le elezioni. Le OO.SS. hanno facoltà di presentare liste elettorali anche congiuntamente. E' possibile la presentazione dello stesso candidato in più di un Ufficio o Struttura. In caso di elezione in più sedi, l'eletto deve esprimere l'opzione per una sola di queste, mentre per le altre sarà nominato il primo dei non eletti.
Le liste dei candidati dovranno essere portate a conoscenza dei dipendenti, a cura delle Commissioni Elettorali, mediante affissione all'albo, almeno sette giorni prima della data stabilita per le elezioni. Sono eleggibili tutti i dipendenti del Corpo forestale dello Stato. Sono elettori tutti i dipendenti del Corpo forestale dello Stato assegnati all'Ufficio o alla Struttura in cui si svolgono le elezioni del rappresentante per la sicurezza, ad eccezione del personale a tempo indeterminato, di quello in prova e degli allievi. Non possono essere candidati i componenti delle Commissioni Elettorali e i componenti dei seggi elettorali.

3 - Modalità di voto ed operazioni di scrutinio.
Il seggio elettorale deve disporre di un elenco completo degli aventi diritto al voto. Il voto è segreto e diretto; non può essere espresso per lettera, né per interposta persona. Ogni elettore dovrà esibire un documento personale di riconoscimento e dovrà apporre la propria firma sull'elenco degli aventi diritto al voto.
La votazione ha luogo per mezzo di una scheda unica, comprendente la denominazione ed il numero di tutte le liste secondo l'ordine di presentazione. Le schede devono essere firmate da almeno due componenti del seggio ed essere consegnate all'elettore, dal Presidente o da altro componente del seggio elettorale, all'atto della votazione. Il voto è validamente espresso dall'elettore, apponendo il segno X all'interno dell'apposito spazio contenente il nome ed il cognome del candidato. Il voto è nullo se la scheda non risulta essere quella predisposta, ovvero se presenta tracce di scrittura o segni di individuazione.
Le operazioni di scrutinio cominceranno subito dopo la chiusura delle operazioni di voto. Al termine dello scrutinio il Presidente del seggio consegnerà alla Commissione Elettorale il materiale delle operazioni di voto ed il corrispondente verbale nel quale dovrà essere dato atto anche delle eventuali contestazioni presentate durante le operazioni di voto e/o di scrutinio. La Commissione Elettorale deciderà sulle eventuali contestazioni e, sulla base del risultato, dichiarerà gli eletti e provvederà ad affiggere all'albo i risultati elettorali.
Sono dichiarati eletti, rappresentanti per la sicurezza, i candidati che abbiano riportato, in assoluto, il maggior numero di voti. A cura della Commissione Elettorale, i verbali dei seggi verranno notificati ai soggetti ed organismi presentatori delle liste. Il materiale elettorale sarà conservato dalla Commissione Elettorale per almeno tre mesi dalla chiusura delle operazioni di voto; successivamente sarà trasmesso al Servizio Centrale III° - Divisione 8^ che ne curerà la conservazione. Alla predisposizione e stampa delle schede elettorali provvederà l'Ispettorato Generale - Servizio Centrale III° - Divisione 8^.

4 - Validità della consultazione elettorale e proclamazione degli eletti.
Le elezioni sono valide qualora vi abbia partecipato la maggioranza assoluta dei dipendenti aventi diritto al voto. In caso contrario, la Commissione Elettorale consulta i soggetti presentatori delle liste per valutare l'opportunità o meno di procedere, comunque, alla nomina del rappresentante della sicurezza. Nel caso abbia partecipato alle votazioni un numero di dipendenti inferiore ad 1/3 (un terzo), dovrà procedersi ad ulteriore elezione nei 60 gg. successivi.

5 - Ricorsi.
Eventuali ricorsi devono essere presentati alla Commissione Elettorale entro quindici giorni dalla notifica dei verbali ai soggetti ed organismi presentatori delle liste.

Su questo sito usiamo i cookies. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso al loro utilizzo.