SEZIONE I
(Principi generali per la definizione degli Accordi Decentrati)

DEFINIZIONI

SEDE DI CONTRATTAZIONE DECENTRATA: Sede nella quale si svolgono gli Accordi Decentrati e le riunioni di confronto con le OO.SS.
ACCORDO DECENTRATO: Testo articolato e sottoscritto dalla parte pubblica e dalle OO.SS. sulle materie previste.
DELEGAZIONE DI PARTE PUBBLICA: Membri di parte pubblica titolati a sottoscrivere gli Accordi Decentrati individuati da apposito decreto del Capo del Corpo.

ARTICOLO 3
(Ambito di applicazione)

1- La Contrattazione Decentrata, per le materie indicate nel successivo comma 3, lettere a) e b), si svolge presso le sedi centrali e gli uffici territoriali di livello dirigenziale di seguito individuati: il Servizio Centrale dell'Ispettorato Generale per il personale ad esso assegnato, il Servizio Centrale competente per il personale assegnato alla Scuola comprese le sedi staccate, il Servizio Centrale competente per il personale assegnato alle sedi del Centro Operativo Aereo (C.O.A.), i Comandi Regionali per il personale operante nelle strutture ricadenti nel proprio ambito territoriale. Per quanto riguarda i Coordinamenti Territoriali per l'Ambiente, la contrattazione per tutto il personale dipendente, anche se in servizio presso Regioni o Province diverse ma dipendenti dal CTA stesso, compete ai Comandi Regionali ove è ubicata la sede principale dell'Ente Parco.
2- La Scuola di Cittaducale (per il personale ad essa assegnato, ivi compreso quello delle sedi staccate), la Scuola di Sabaudia (per il personale ad essa assegnato), ed i Comandi Provinciali (per il personale operante nelle strutture ricadenti nel proprio ambito territoriale, ivi compreso quello in servizio presso gli Uffici Territoriali per la Biodiversità) avvieranno la Contrattazione Decentrata solo per le materie indicate nel successivo comma 3, lettere c), d) ed e).
3- Gli Accordi Decentrati sono stipulati ai sensi dell'articolo 24 del D.P.R. n° 164/02, nell'ambito e nei limiti fissati dall'accordo sindacale recepito con lo stesso D.P.R. e secondo i principi stabiliti dal presente Accordo, relativamente alle seguenti materie:
a) gestione ed applicazione, con cadenza annuale, di quanto previsto dall'articolo 24, comma 5, lettera a) del D.P.R. n°164/02 ed entro 30 giorni dalla data dell'accordo stesso e dei successivi aggiornamenti;
b) criteri applicativi relativi a formazione ed aggiornamento professionale, con riferimento alle materie, ai tempi ed alle modalità;
c) criteri per la verifica della qualità e della salubrità dei servizi di mensa e degli spacci;
d) criteri per la verifica delle attività di protezione sociale e di benessere del personale;
e) misure dirette a favorire pari opportunità nel lavoro e nello sviluppo professionale, ai fini anche delle azioni positive di cui alla Legge 10 aprile 1991, n°125.
4- Gli Accordi Decentrati non possono comportare, in ogni caso, oneri finanziari aggiuntivi rispetto a quanto previsto nell'accordo sindacale delle forze di polizia, recepito con D.P.R. n° 164/02.

ARTICOLO 4
(Procedimento)

1- Gli Accordi Decentrati sono stipulati dai titolari degli uffici, sede di Contrattazione Decentrata e dai rappresentanti delle OO.SS..
2- Fermi restando i compiti dei Comandanti Regionali di cui all'articolo 12, lettera a), del Decreto Ministeriale 07 febbraio 2007, "Individuazione degli uffici dirigenziali non generali di livello regionale e provinciale del C.F.S.", con decreto del Capo del Corpo, su proposta del titolare dell'ufficio sede di Contrattazione Decentrata, si provvede alla nomina della delegazione di parte pubblica, incaricata di svolgere le trattative per la definizione degli Accordi Decentrati. Non possono far parte della predetta delegazione di parte pubblica coloro i quali rivestono la carica di dirigente sindacale, anche appartenenti a sigle sindacali non rappresentative a livello nazionale.
3- Le trattative per la definizione degli Accordi Decentrati sono avviate dai titolari degli uffici sede di Contrattazione Decentrata entro 30 (trenta) giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale del presente Accordo; successivamente, ogni volta entro 10 (dieci) giorni dalla richiesta di trattativa, presentata per iscritto, anche da una sola delle OO.SS. o dall'Amministrazione. Le riunioni sono comunque convocate dai rappresentanti dell'Amministrazione, che le presiedono.
4- Gli Accordi dovranno essere redatti per iscritto e dovranno essere sottoscritti dalla parte pubblica e dalla parte sindacale entro 45 (quarantacinque) giorni dall'inizio della trattativa.
5- Gli Accordi Decentrati sono efficaci quando vengono sottoscritti, per la parte pubblica dai titolari degli uffici sede di Contrattazione Decentrata, e, per la parte sindacale, dalle OO.SS. che raccolgano almeno il 50% + 1 delle deleghe espresse dal personale nell'ambito della sfera di competenza della sede decentrata di cui all'articolo 3, comma 1, sulla base della ricognizione effettuata al 31 dicembre dell'anno precedente.
6- Qualora si verifichi l'impossibilità di raggiungere gli Accordi entro 45 (quarantacinque) giorni dall'inizio della trattativa, gli incontri proseguiranno presso l'Ufficio Relazioni Sindacali che li presiede, alla presenza congiunta delle delegazioni di parte pubblica e sindacale interessate alla Contrattazione Decentrata e delle rappresentanze nazionali delle OO.SS.. In tale consesso gli Accordi sono efficaci quando vengono sottoscritti, per la parte pubblica dal Capo del Corpo o da un suo delegato, e, per la parte sindacale, dalle OO.SS..
7- Le OO.SS. hanno facoltà di apporre nota a verbale facente parte integrante del testo dell'Accordo.

ARTICOLO 5
(Modalità di verifica dello stato di attuazione degli Accordi Decentrati)

1- I titolari degli uffici sede di Contrattazione Decentrata convocano, con cadenza trimestrale, i rappresentanti delle OO.SS. per un confronto sullo stato di attuazione degli Accordi stessi.
2- In preparazione di detti incontri i titolari dei suddetti uffici forniscono, con almeno 10 (dieci) giorni di anticipo, alle OO.SS. adeguate e documentate notizie in ordine alle materie oggetto degli Accordi Decentrati. Dell'esito della verifica è redatto verbale con l'indicazione delle posizioni delle parti. Copia dello stesso è consegnata alle OO.SS. ed è inviata all'Ufficio Relazioni Sindacali, entro 10 giorni dall'avvenuto incontro, per un controllo sull'esatto adempimento degli Accordi stessi.
3- L'Ufficio Relazioni Sindacali verifica il rispetto dei termini e delle modalità di cui ai precedenti commi. In caso di inadempienza, si attiveranno le procedure previste dall'articolo 2, comma 7, del presente Accordo.

ARTICOLO 6
(Validità e Revisione Accordi Decentrati)

1- Ogni Accordo Decentrato raggiunto è valido fino alla stipula di un nuovo Accordo, ad esclusione di quello previsto dalla lettera a), comma 3 dell'articolo 3 del presente Accordo, che ha cadenza annuale.
2- La revisione degli Accordi, può essere chiesta dall'Amministrazione o da ciascuna delle OO.SS. firmatarie solo qualora siano intervenuti fatti o circostanze che non ne consentano l'attuazione o in caso di non rispondenza degli Accordi stessi a nuove disposizioni di legge. Alla revisione partecipano tutte le OO.SS..

Su questo sito usiamo i cookies. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso al loro utilizzo.